La vigilia (ti voglio bene Polpettina)

La vigilia di un esame importante e’ sempre carica di ansia e tensione. Riaffiorano alla mente gli esami precedenti, soprattutto quelli che ti hanno sorpreso negativamente perche’… ti sentivi bene e non te l’aspettavi…

Questa volta la mia vigilia e’ stata accompagnata da un fastidioso male ai piedi che mi ha costretta a rinunciare ad una bella passeggiata domenicale e, a super malincuore, alla mia lezione di danza del lunedi sera. Sembra che abbia gia’ vinto lui, il cancro… che mi ha tolto anche quella che considero la mia “medicina”, la danza, appunto, una rivincita ed una vincita, grazia e gioia.

Brutta settimana… in cui il divano ha accolto i pensieri piu’ tristi, quelli che ti fanno fare i conti con il senso della vita, della tua vita.

Ma poi arriva la mail di una carissima amica che ti sprona a scrivere… Ha un senso questo blog? Ha un senso la “trama”? Puo’ la mia voce essere testimonianza di grazia, di grazie, di vita? Non lo so… ma le parole di Chiara sono state uno splendido “sorriso di Dio”, giunto quando ne avevo bisogno. Domani, saranno esse a custodirmi.

Annunci

Credere…e scommettere

Oggi non parlo di danza, ma di piedi. Sempre i miei. Quelli che da un paio di settimane mi fanno sentire una fachira, a momenti alterni. “Lo so, sono fortunata a riuscire a studiare danza ma -ho spiegato all’oncologa lunedi scorso- domenica 19 gennaio mi sono iscritta ad una marcia… Non posso sospendere la cura?”

Queste domande, ho imparato, non si fanno. Le pillole rosa sono un “must”.

Ci ho pensato tutta la settimana. Ho invitato molti amici, alcuni hanno accettato. Ed io? Organizzo e poi sparisco? E se durante la marcia i dolori si accentuassero e non riuscissi piu’ a camminare? E se avesse ragione chi mi scrisse “Tanto, non puoi”? E come oso non seguire i consigli del medico?

Ho scommesso. Ho creduto a me stessa. E oggi pomeriggio sono ritornata a casa con il pettorale 8072!

Buon Anno

E Buon Anno a tutti… con le incertezze, con le speranze, con i progetti, con le paure, con la fede, con l’ironia…

Tempo di nuovi propositi. Li faccio? E se poi succede come negli ultimi due anni? Bisogna essere creativi. Pronti ad accogliere i cambiamenti, ma sempre afferrando a pugni stretti la voglia di vivere e di danzare.

Auguri a tutti e buoni propositi!

http://en.wikipedia.org/wiki/New_Year%27s_resolution