Escape

Si chiama cosi. E’ una tecnica o, forse, una modalita’ di danzare. Si comincia con il copiare i gesti del partner, ma poi succede che da un gesto si trova la possibilita’ di uscire, il movimento diventa proprio, autonomo… ma poi da questa indipendenza si esce, per riprendere la danza con il partner… e poi il corpo vede la via di fuga, ridiventa libero per un po’… e dopo ritorna all’armonia iniziale…e poi…

Stasera ho sperimentato questo con Stefania. Ed e’ stato bello iniziare insieme, poi liberarmi e poi ritrovarla, copiarne i movimenti ma poi sentirmi da questi lanciata verso uno spazio tutto mio…

Quale grande metafora la danza! Cosi il mio cancro. Cosi la vita col mio cancro. Un giorno uno di noi due volera’ per danzare da solo…

Annunci