Sputo il rospo

Sputo il rospo, o almeno la rana pescatrice. Se io non avessi imparato a non fidarmi e a guardare dritta negli occhi chi indossa il camice bianco, lei si sarebbe preparata per l’intervento (quello “programmato” dal 4 maggio) di lunedi. Invece sono stata sufficientemente convincente…cosi lei ha scoperto che l’intervento di lunedi e’ stato annullato e che sara’ richiamata, da chi e quando non ci e’ dato sapere, per una gastroscopia. Tanto…minimo lei ha un tumore al polmone…

Dopo la risposta dell’oncologa dello IOV, che ha dichiarato la propria impotenza di fronte ad una struttura ospedaliera diversa, come famiglia ci sentiamo veramente in balia del nulla.  Chi ha fatto si che il chirurgo pneumologo lasciasse i ferri? Chi sta richiedendo ulteriori indagini? Perche’? E’ “umano” che simili decisioni vengano scoperte per caso dal paziente? Com’e’ possibile che non ci sia uno specialista in grado di illustrare la situazione complessiva di un malato, coordinando le informazioni e comunicandogliele in maniera umana?

Complimenti all’Ospedale di Padova!!! Andate sul suo sito, controllate i titoloni. Probabilmente vengono operati solo i casi che garantiscono i riflettori a livello mondiale. Gli altri, che non fanno nome, lasciamoli pure morire.

VERGOGNA!

Annunci