Aiutati…che’ la medicina ti aiuta…

Oggi, alla “spa” del San Bortolo, ho incontrato una mia preziosa amica che ha da poco iniziato il percorso con la nostra cara eribulina. Siamo pazze, ma la condivisione della stessa cura e la certezza che possiamo vederci, ci rende felici. Siamo state sistemate in due stanzette diverse…sarebbero dei disbrighi secondo l’architetto, ma il calore delle infermiere ce li fa vivere come dei prive’ con vista mare…
Lei preferisce essere accolta in questi posti appartati per non essere sopraffatta dalle lamentele degli altri pazienti, soprattutto anziani…con i quali noi, young sur-vivors, faremmo volentieri a cambio.
Commentava:- Io ho scelto di cambiare il corso dei miei pensieri. Non dico, come loro, che i medicinali devono fare effetto. I medicinali vengono dall’esterno, non sono il mio corpo. Non posso aspettare passivamente di essere diretta da loro. Io li accolgo, ma anche io devo fare la mia parte. Io ci metto me stessa…e magari qualche cura complementare.
Gia’, ci siamo dette senza parlare, noi possiamo fare la nostra parte….per quello che ci compete, ci impegniamo ogni giorno a vivere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...